Fernando Stufano

56446505_1254691794704471_7751722177442873344_n

Fernando Stufano

Anno 2000

Miti e leggende Prima mostra personale a Giovinazzo (Bari)

Anno 2001 Espone a Milano presso l’Accademia Sever in via della Moscova (a pochi passi dal Duomo)
aggiudicandosi il 2° posto del Premio Internazionale Sever.

Anno 2002 Espone a Palermo al premio “La Fenicie” con il patrocinio dell’assessorato alla cultura e della sovraintendenza ai beni culturali e ambientali di Palermo (Regione Sicilia).

Anno 2002 espone a Pistoia e Terni ricevendo da quest’ultimo Comune il primo Premio messo in palio dall’Amministrazione e dalle Banche del Comune di Terni

Anno 2003 Espone a Taranto nei pressi dell’Arsenale

Nel 2004 riceve una prima quotazione ufficiale e viene inserito nell’annuario nazionale degli Artisti Italiani Contemporanei l’élite. Ogni referenza e certificazione ottenuta è richiedibile ad Artitalia Edizioni.

Nel 2005 espone nuovamente a Terni su invito dell’Amministrazione Comunale vincendo un premio espositivo di un mese presso la Galleria Thyrus nel cuore del Centro Storico di Terni.

Contestualmente a Giovinazzo partecipa al Premio Natiolum aggiudicandosi il primo premio della giuria popolare ed una recensione dedicata dal Critico Vito Cracas.

Il 23 Giugno del 2007 presso la Galleria d’arte e poesia Anforah, con patrocinio di Biennale d’Arte Contemporanea Italiana città di Lecce-, Euroarte -Periodico di Arte e Cultura-, Comune e Provincia di Trieste, Club Unesco di Udine e Città di Bari, Stufano Fernando inaugura una mostra personale intitolata “Angeli Caduti”, di grandissimo rilievo mediatico e culturale. Presenziano autorità e critici di rinomato spessore nazionale con un vasto successo di Pubblico.

il 27 Ottobre del 2007 è vincitore del prestigioso premio internazionale “La Napoule” a Cannes – Cote d’Azur (Francia) aggiudicandosi il primo posto per la creatività. Premio conferito dalla commissione internazionale di esposizione Francese e Italiana consistente nella mostra gratuita di un mese intero presso importanti sale espositive di Portovenere (Liguria).

Il 25 Luglio 2008 in collaborazione con la Galleria Anphorà e col Patrocinio del comune di Giovinazzo, inaugura la mostra personale “Le pietre del Cielo di Zeus” dove scorci e riflessi di una Giovinazzo antica vengono riprodotti ad olio, su pietre piatte e levigate.

Il mese successivo della stessa estate (2008) Con il Patrocinio del Comune di Giovinazzo, l’Assessorato alla Cultura e Poste Italiane, Stufano Fernando realizza un’opera su Pergamena per la Festa Patronale della “Madonna di Corsignano”. Poste italiane realizzerà una tiratura limitata della riproduzione dell’opera su Cartolina per i Turisti Stranieri in permanenza nel paese in quel periodo.

Fernando Stufano viene recensito su testate giornalistiche on line e riviste d’arte tra i quali si ripercorrono le numerose pubblicazioni su “Sicilia Arte Oggi,”, Rivista Euroarte, Catalogo l’élite.

Nel 2016 E’ recensito su “Sogni d’Inchiostro” portale aderente al gruppo Eremon Edizioni

Nel 2016-17 riceve una seconda quotazione ufficiale con certificati d’autenticità richiedibili ad Artitalia Edizioni, Enciclopedia Internazionale d’Arte l’élite

A Luglio del 2017 Partecipa e supera le selezioni a Venezia per il prestigioso evento internazionale a Numero chiuso “Premio Biennale Leone dei Dogi” aggiudicandosi il riconoscimento del Leone alato.

A Febbraio 2018 Partecipa all’Art-Contest indetto dalla Prestigiosa rivista Biancoscuro che premierà le opere dei partecipanti al principato di Monaco (Montecarlo).

Ad Aprile 2018 espone un’opera al Salone Internazionale del Mobile a Milano su una libreria di firma DOIMO

A Marzo 2019 partecipa ad una selezione internazionale presso una commissione della Galleria Beers di Londra

Eventi futuri:

A Maggio 2019 parteciperà ad Amburgo alla mostra internazionale di Arte Contemporanea organizzata dalla InArte Werkkunst Gallery di cui fa parte

E’ in allestimento una possibile mostra personale nel suo territorio prevista per Giugno 2019

Ad Agosto 2019 Parteciperà all’Art Contest indetto dalla Swisse Art Expo esponendo opere in digitale sui maxischermi della Stazione Centrale di Zurigo.

E’ stato selezionato per essere esaminato da una commissione scientifica che si pronuncerà sulla sua possibile pubblicazione sull’Atlante nazionale dell’Arte Contemporanea della DeAgostini (ediz. 2020)

E’ stato selezionato per essere pubblicato ipso-facto sul Catalogo di Arte Moderna (CAM) della Mondadori. (ediz. 2020)

Per migliorare la tua esperienza di navigazione il nostro sito internet è configurato in modo da consentire i cookie. Continuando la navigazione, acconsenti all'uso degli stessi Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi