Chi siamo

L’opera d’arte intesa nella forma della pittura, della scultura sono ancora oggi dopo millenni di civiltà, i mezzi privilegiati dai grandi maestri per comunicare valori etici, culturali e spirituali per dare luce a grandi temi della società contemporanea.

 

InArte nasce nel 2004 a Milano, metropoli ricca di storia, arte e cultura. Da sempre dedita alla scoperta di giovani artisti e alla valorizzazione dell’opera dei Grandi Maestri del ’900 è oggi società di riferimento per gli oltre 3000 collezionisti provenienti da tutta Italia e non solo, che hanno riposto la loro fiducia nell’attività svolta dalla Galleria.

 

L’obiettivo primario più che decennale del fondatore di INARTE Galleries è di promuovere, attraverso importanti progetti culturali patrocinati da Enti istituzionali le espressioni artistiche dei nuovi autori contemporanei che oggi, nell’era della globalizzazione si affacciano sulla scena mondiale con nuove tecniche (la foto d’arte), nuovi approcci (il digitale ed il cinetico) e coinvolgenti performances.

 

Con impegno e tenacia nel 2014, l’azienda diventa INARTE WERKKUNST, viene infatti aperta una nuova sede a Berlino, Capitale Europea che attualmente risulta essere meta privilegiata dagli artisti contemporanei quale ambita vetrina in cui l’arte abbraccia l’originalità attraverso il coinvolgimento diretto degli artisti nella rigenerazione del tessuto urbano e sociale.

 

E’ proprio nella sede tedesca che, INARTE WERKKUNST sollecitata dalla domanda di un mercato diverso da quello italiano, da sempre all’avanguardia nel campo del settore fotografico si dedica maggiormente all’affascinante mondo della foto d’arte.

 

Per motivi logistici nell’Aprile del 2015, la sede principale di INARTE WERKKUNST si trasferisce da Milano a Bergamo, diventando sede lombarda dell’Unione Europea Esperti d’Arte, Associazione Partner con cui si elaborano e sostengono progetti artistici culturali in Musei Civici Nazionali. Con l’apertura della nuova sede in Piazzale Loverini (BG) si consolida ancora di più il lavoro di ricerca nella giovane arte italiana e viene sviluppata ulteriormente l’attività espositiva di INARTE WERKKUNST. E’ un susseguirsi di mostre, approssimativamente oltre 200 i vernissage fra personali e collettive (realizzate tra Italia e Germania, in entrambe le gallerie e varie sedi istituzionali italiane) e più di 50 gli eventi finalizzati al consolidamento del rapporto fiduciario con i propri collezionisti, partecipando alle numerose fiere di settore nella stessa Berlino, Berliner Liste e in giro per l’intera Germania: Art Munchen, Pul’Art Puheim-Koln, Art Frankfurt, Art Cologne, Kolner Liste e ancora in tutt’Europa: Art Basel; WiennaContemporaryPrint; Art Fair London, ArtInnsbruck, ExpoArte, ArtePadova, Affordable Art Fair Milano e molte altre…

 

Nel 2016 INARTE WERKKUNST diventa Casa d’Aste con l’unico scopo di proporre opere d’arte come una forma alternativa di investimento. L’investimento in arte, infatti, se condotto in maniera professionale, può offrire rendimenti interessanti anche rispetto all’investimento in azioni, assicurando inoltre il cosiddetto “dividendo estetico”, cioè la possibilità di fruire esteticamente delle opere acquistate. L’arte infatti è considerata come Asset Class alternativa che permette di ridurre la volatilità di un patrimonio investito sui mercati finanziari massimizzandone nel contempo la redditività. Tenendo in considerazione anche solo gli ultimi 5 anni, periodo in cui il mercato dell’arte ha mostrato cenni di debolezza generalizzata, il confronto tra l’investimento in arte e quello nei mercati azionari è a favore di chi ha scelto l’arte. Inoltre a livello fiscale la proprietà ed il possesso di opere d’arte, relativamente alle persone fisiche, non sono tassati, come anche eventuali plusvalenze derivanti da compravendite.

 

I dati divulgati dall’ultima edizione dell’Art & Finance Report di Deloitte /ArtTactic (rif. bibliografico nota a margine), d’altronde, parlano chiaro: il 76% dei collezionisti sostiene di acquistare arte per passione, ma con un occhio anche al possibile ritorno economico. E’ minima, invece, la percentuale di coloro che dichiara apertamente di acquistare arte per puri intenti d’investimento (3%).

 

Lo staff di INARTE WERKKUNST, composto principalmente da Periti d’Arte da risposta all’esigenza sempre più sentita da parte della sua clientela di poter dare un luogo e l’opportunità ai clienti, sia acquirenti che venditori di poter acquistare e vendere in modo trasparente e al prezzo più conveniente. La competenza e serietà, dimostrate in tanti anni di felice presenza nel mercato unite ad uno spiccato gusto per il “bello”, garantiscono quel rapporto di fiducia con la clientela che, rappresenta il patrimonio più grande.

 

DOWNLOAD COMPANY PROFILE

 

Fonte: Art & Finance Report 2014
http://www2.deloitte.com/lu/en/pages/art-finance/articles/art-finance-report.html

 

SEGUE GALLERIA IMMAGINI SEDE INARTE GALLERY DI BERLINO
Tra le immagini, il ns. rappresentante, il Perito d’arte Antonello Diodato Guardigli ed il Sindaco di Berlino dott. Hanke. http://it.wikipedia.org/wiki/Distretto_di_Mitte e http://de.wikipedia.org/wiki/Christian_Hanke